KARAKILIM
Nelle lingue turcofone kara significa nero. Di origine curda, questi tappeti erano destinati all'essicazione delle albicocche, perciò tessuti in lana di capra molto resistente. La superficie scura era talvolta disseminata di piccoli ricami dai colori intensi: antichi segni di protezione dei frutti, unica fonte di vitamine nei lunghi inverni anatolici.